KM 0
10 dicembre 2010

KM 0

Coldiretti  presenta due importanti iniziative: “ristorazione a chilometri zero” e “raccolta di firme per l’approvazione di una legge popolare che difenda, in Italia, l’impiego dei prodotti regionali “

“Valorizzazione, promozione e comunicazione dei prodotti a km0 della regione Lazio”  e  presentazione, con avvio di una raccolta di firme, di una nuova Proposta di legge di iniziativa popolare che difenda e promuova l’uso dei prodotti a chilometro zero, sono i due progetti che Coldiretti, in collaborazione con Uliveti del Lazio, presenteranno sabato 11 dicembre, alle ore 10.30, presso il Mercato di Campagna Amica del Circo Massimo.
Si tratta due iniziative che vanno nella stessa direzione, quella di favorire, attraverso progetti e normative adeguate, l’incontro tra produttore, trasformatore e consumatore in ambito regionale.
“Valorizzazione, promozione e comunicazione dei prodotti a km0 della regione Lazio”  è un progetto che nasce con l’obiettivo di promuovere le produzioni locali attraverso la creazione, sul territorio, di una rete significativa di acquirenti, partendo dalla ristorazione, per poi coinvolgere, nel corso del 2011, altre attività (artigiani, soggetti sanitari, negozi, istituti scolastici).
Un piano di sviluppo che si lega con il progetto nazionale di Campagna Amica, che punta a mettere in evidenza, tra l’altro, anche il fatto che le produzioni locali non siano da preferire per motivi ideologici o campanilistici, bensì perché garantiscono elevati standard di controlli e di sicurezza alimentare, risparmio energetico nella distribuzione e redditività maggiore alle imprese agricole con l’accorciamento della filiera. I prodotti a km zero infatti sono più convenienti, perché hanno costi di logistica e distribuzione minori, sono più freschi e, in genere, si conservano più a lungo evitando sprechi, sono più sicuri perché più controllabili, creano stabilità nel sistema alimentare contribuendo al controllo dei prezzi e favorendo gli investimenti.
“L’obiettivo principe è quello di implementare la presenza e il consumo nella regione dei prodotti tipici del Lazio, - afferma Gabriel Battistelli, direttore della Coldiretti di Viterbo e, considerando che sono i ristoranti i principali ambasciatori delle eccellenze del territorio verso i consumatori, le attività, che coinvolgono a vario titolo ristoranti e chef, sono fondamentali nella diffusione dei prodotti a chilometri zero e nella loro pubblicizzazione. Saranno naturalmente coinvolti quei ristoranti attenti alla qualità, che mettono a disposizione strutture ed energie per attività ed eventi incentrati sui prodotti a chilometri zero del Lazio, e disposti a sottoscrivere un Codice di Comportamento che prevede  alcuni punti importanti quali: dare priorità alla scelta  dei prodotti del territorio regionale che non siano distanti piu’ di 120 minuti di trasporto su gomma dal ristorante, inserire nei menu ‘piatti a chilometro zero’ contraddistinti da apposito logo, preferire l’acquisto di prodotti stagionali, non utilizzare OGM, apporre, all’ingresso del locale, il simbolo del punto qualificato “chilometro zero”, sottoporsi ai controlli periodici”.
Riguardo invece la nuova proposta di legge va ricordato che Coldiretti si è, già in passato, resa protagonista di una raccolta di firme a sostegno dell’introduzione, nell’ordinamento nazionale, dell’obbligo di indicare nell’etichettatura il luogo d’origine della materia agricola impiegata.  Con l’approvazione della legge n. 204 del 2004 il Parlamento recepì le istanze provenienti dal sindacato agricolo. In questa medesima ottica si fa ora promotrice di una nuova raccolta di firme, in quanto è ormai necessaria l’introduzione di norme atte a fronteggiare l’invasione di prodotti provenienti da Paesi stranieri favorendo il consumo a chilometro zero, regione per regione.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi