I PRODUTTORI DI LATTE A ROMA PER UNA CLAMOROSA PROTESTA SUL TEVERE.
10 marzo 2011

I PRODUTTORI DI LATTE A ROMA PER UNA CLAMOROSA PROTESTA SUL TEVERE.

La Coldiretti ciociara prenderà parte domani, venerdì 11 marzo 2011, alla manifestazione indetta a Roma dalla sede regionale Coldiretti Lazio per alzare il grido di allarme dei produttori di latte. Insieme al Presidente Loris Benacquista e al direttore, Paolo De Cesare saranno presenti alcuni produttori ciociari. L’appuntamento è per le ore 10.45 presso il Ponte Margherita, alle spalle di piazza del Popolo.  “Per la prima volta – sottolinea il direttore De Cesare – i nostri allevatori protesteranno sul Tevere, da sempre tra i simboli della Capitale. L’Aumento record del 17 per cento nel 2011 del costo dei mangimi per l’alimentazione degli animali penalizza un settore da sempre sinonimo di genuinità, trasparenza e rintracciabilità. Il latte che si produce nelle stalle laziali e ciociare con abnegazione, passione e immenso spirito di sacrificio nelle stalle 365 giorni all’anno vale meno dell’acqua del Tevere”. Per questo la Coldiretti frusinate, insieme alla sede laziale, annuncia per domani, durante la conferenza stampa, una clamorosa e provocatoria iniziativa di protesta che verrà ufficializzata sulla barca che ospiterà l’incontro. “Il rincaro delle materie prime – ha aggiunto De Cesare – dovuto anche, in parte, alle rivolte in nord africa, ha fatto volare i costi di produzione negli allevamenti dove non è piu’ possibile mantenere gli animali con il latte sottopagato ai livelli attuali. Chiediamo dignità e rispetto per il lavoro dei produttori”.
Il prezzo del latte alla stalla oggi è fissato a 0,38,50 mentre il prezzo al pubblico sfiora e spesso supera 1 euro e 60 centesimi. Alla vigilia del rinnovo dei contratti Coldiretti, che l’anno scorso bloccò la Centrale del Latte di Roma con un picchetto dinanzi i cancelli grazie al quale fu fissato l’attuale prezzo, lancia questo grido d’allarme e annuncia di fatto l’apertura della vertenza latte.“Non possiamo escludere ulteriori momenti di protesta anche eclatanti in provincia di Frosinone – hanno concluso De Cesare e Benacquista”. Nel Lazio le imprese attive nel 2009/2010 nella produzione di latte vaccino sono 1.705 (8% rispetto a 2008/07 ) per circa 87.300 capi in produzione. La produzione di latte vaccino laziale ammonta a circa 3.760.000 quintali.“Numeri” importanti per l’economia agricola regionale, ai quali deve aggiungersi anche il contributo insostituibile in termini di tutela del suolo, protezione dal rischio idrogeologico, mantenimento del paesaggio e della biodiversità. In Ciociaria. In provincia di Frosinone oggi i produttori sono circa un migliaio e consegnano oltre 500 quintali di latte al giorno.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi