FAUNA SELVATICA, COLDIRETTI LAZIO: “EMERGENZA IGNORATA: A RISCHIO SALUTE ANIMALE E INCOLUMITA’ CITTADINI”
23 ottobre 2018

FAUNA SELVATICA, COLDIRETTI LAZIO: “EMERGENZA IGNORATA: A RISCHIO SALUTE ANIMALE E INCOLUMITA’ CITTADINI”

“Lo sviluppo incontrollato della fauna selvatica continua a essere un enorme fardello per la crescita del settore agricolo laziale, con migliaia di aziende a rischio chiusura o fortemente penalizzate sul mercato in termini di competitività. Nel 2017 i danni stimati sono stati di oltre 7 milioni di euro e nel 2018 la situazione è ulteriormente peggiorata. Il fenomeno è fuori controllo, riguarda Roma e tutte le province, da Viterbo a Latina, da Rieti a Frosinone, con gli assalti di cinghiali, corvi e lupi sempre più frequenti. Particolarmente grave la problematica relativa agli ungulati che, nel Lazio, provocano danni stimati in 4 milioni di euro ogni anno, con una presenza in aumento del 200% in alcuni territori.

Anche il commissario Ue alla salute Vytenis Andriukatis, durante il Forum a Cernobbio, ha sottolineato la necessità di ridurre il numero di cinghiali perché provocano molti incidenti e sono vettori di peste suina con nuovi casi che si stanno manifestando in diversi Stati membri dell’Ue e il preoccupante precedente della Sardegna. E’ necessario dunque ripensare al più presto a un nuovo modello di sviluppo delle aree dove questi animali vivono e si riproducono: i parchi, al cui interno gli agricoltori, con le loro famiglie, svolgono un ruolo fondamentale di manutenzione e controllo del territorio. In Italia sistemi virtuosi di contenimento sono già stati adottati, si tratterebbe semplicemente di prenderli come riferimento e adattarli alla realtà locale. In tal senso con la Regione Lazio abbiamo avviato un percorso di lavoro positivo che sono convinto possa dare i risultati sperati e attesi. Ci troviamo di fronte a una vera e propria emergenza che non si può continuare a ignorare o sottovalutare solo per pregiudizi ideologici, in ballo ci sono anche la salute animale e l’incolumità pubblica”. Lo comunica in una nota David Granieri, presidente Coldiretti Lazio.

 

 

 

 

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi