DANNI DA FAUNA SELVATICA: COLDIRETTI LAZIO INCASSA L’IMPEGNO DELLA REGIONE SU INDENNIZZI  E LEGGE DI RIORDINO
30 ottobre 2013

DANNI DA FAUNA SELVATICA: COLDIRETTI LAZIO INCASSA L’IMPEGNO DELLA REGIONE SU INDENNIZZI E LEGGE DI RIORDINO

Soddisfazione di Coldiretti Lazio a conclusione del Convegno dal titolo “Danni da fauna selvatica: a rischio un modello di sviluppo e la sopravvivenza delle aziende agricole del Lazio. A.A.A. soluzioni offresi”, che si è svolto questa mattina presso la Sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio alla Pisana, e al quale sono intervenuti il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri; il presidente dell’VIII^ Commissione del Consiglio Regionale del Lazio, Mario Ciarla; l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio, Sonia Ricci e Andrea Fugaro di Coldiretti Lazio.

La Coldiretti Lazio porta a casa un grande risultato:  l’impegno, da parte dell’assessore Sonia Ricci ad attivare immediatamente un piano di prevenzione regionale attraverso l’utilizzo di un’apposita misura del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) con una dotazione finanziaria disponibile di 3.600.000 euro per rimborsare gli agricoltori che realizzano strutture e manufatti atti a garantire la coesistenza della fauna selvatica e le attività produttive agricole. Inoltre, l’assessore si è impegnata a reperire nelle pieghe del bilancio regionale 2014 stanziamenti adeguati a garantire i pagamenti degli indennizzi agli agricoltori danneggiati. Coldiretti Lazio plaude, inoltre, all’annuncio dell’assessore circa l’avvenuta costituzione di un comitato ristretto Stato-Regioni, di cui il Lazio fa parte, per lavorare alla revisione della Legge quadro nazionale 157/2002 e soprattutto alla costituzione di un fondo di solidarietà nazionale.

Le zone più colpite sono le campagne nelle zone di Amatrice, Vallepietra, Bracciano e più in generale il Reatino, la zona a nord di Roma, alcune zone del Viterbese, della Ciociaria e della provincia di Latina. I danni, ormai, nella sola regione del Lazio, ammontano a circa 3 milioni di euro. 

“I danni da fauna selvatica- ha detto nel suo intervento il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri- mettono a rischio un modello di sviluppo e la sopravvivenza delle imprese di un settore importante dell’economia laziale che vale il 17% del PIL regionale e che merita dunque di essere collocato al primo posto nella graduatoria delle urgenze che aspettano risposte dalla Regione Lazio”.

Per questo la Coldiretti Lazio ha presentato una proposta di legge regionale sulla quale ha chiamato a raccolta maggioranza ed opposizione per una rapida approvazione.

A conclusione dei lavori, moderati dal direttore di Coldiretti Lazio, Aldo Mattia, che ha fortemente evidenziato l’urgenza di prendere seri provvedimenti concreti per una immediata risoluzione del problema, sui cui tempi ha garantito che vigilerà attentamente perché siano rispettati,  pena nuove azioni di protesta, il presidente della Commissione Agricoltura della Regione, Mario Ciarla, nell’appezzare il metodo di lavoro propositivo e concreto della Coldiretti, si è impegnato già a partire dalla prossima settimana a calendarizzare la proposta di legge “offerta” da Coldiretti, sia nei lavori della stessa Commissione sia in Aula favorendo la sua rapida approvazione.

Secondo Coldiretti Lazio la proposta di legge dovrebbe consentire di affrontare il problema dei danni da fauna selvatica soprattutto sul lato della prevenzione e di adeguate misure di controllo ordinario e straordinario, senza dimenticare il massimo della trasparenza e della semplificazione nella corresponsione degli indennizzi quando dovessero fallire le misure di cui sopra.

Al Convegno, erano presenti, oltre 300 agricoltori in rappresentanza delle imprese del Lazio maggiormente danneggiate, Consiglieri regionali, Sindaci e loro  rappresentanti, oltre, naturalmente a presidenti e direttori delle sedi provinciali del Lazio di Coldiretti.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi