COLDIRETTI LATINA/FROSINONE: CONTINUA IL SUCCESSO PER LA NUOVA ASSOCIAZIONE NATA PER VALORIZZARE LA MOZZARELLA DI BUFALA LAZIALE.
11 ottobre 2013

COLDIRETTI LATINA/FROSINONE: CONTINUA IL SUCCESSO PER LA NUOVA ASSOCIAZIONE NATA PER VALORIZZARE LA MOZZARELLA DI BUFALA LAZIALE.

Dopo il debutto da record che Prolab ha ottenuto nelle prime presenze al Mercato di Campagna Amica di via S.Teodoro al Circo Massimo nella Capitale, nel fine settimana ancora numeri lusinghieri ,in termine di vendite e consensi, nell’altro mercato di Campagna Amica capitolino di via Tiburtina.

Prolab, il consorzio dei produttori di bufala della provincia di Frosinone e Latina, infatti, per la prima volta nell’ultimo weekend, è stato presente nel frequentato e ben congeniato Mercato voluto dalla Coldiretti nel popolare quartiere romano dove ha davvero spopolato.
I responsabili di Prolab sono stati presenti  per proporre il meglio delle mozzarelle di bufala rigorosamente prodotte nel Lazio. "Si tratta di un altro importante passo - hanno detto Saverio Viola e Paolo De Cesare direttori della sede pontina e ciociara di Coldiretti -  nel cammino intrapreso per la valorizzare la mozzarella di bufala prodotta nel territorio ciociaro e solo ed esclusivamente laziale.

Grazie all'organizzazione dei produttori che la Coldiretti ha di fatto costituito, gli allevatori pontini e ciociari e, più in generale laziali, potranno aprire un nuovo ciclo per valorizzare il proprio prodotto, cogliendo anche grandi opportunità reddituali ed invertendo un trend che nel passato, purtroppo, ha penalizzato gli allevatori. L'obiettivo prioritario è quello, mediante la costituzione di una O.P. (organizzazione di produttori), di presentarsi sul mercato con una forte caratterizzazione del marchio Lazio, ma ulteriori vantaggi potranno ottenersi, ad esempio, dalla possibilità di centralizzare gli acquisti, ottenendo concrete riduzioni dei costi di produzione.

"Una finalità impegnativa - aggiungono  i dirigenti Coldiretti- ma che può e deve essere raggiunta per consentire agli allevatori di bufala laziali di utilizzare il proprio latte per produrre ottima mozzarella e presentarsi così con un prodotto di eccellenza direttamente ai consumatori. Riteniamo che il territorio laziale debba sempre più valorizzare il proprio prodotto anche mediante integrazioni della già cospicua compagine sociale composta da allevamenti ciociari e pontini e, per questo, si sta lavorando per far aderire anche altri produttori romani, reatini e del viterbese. Una sinergia importante che permetterà di unire e non dividere gli interessi degli allevatori laziali valorizzando un brand ed un mercato che poggia sulla qualità del prodotto rigorosamente realizzato nel Lazio– hanno concluso De Cesare e Viola.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi