8 novembre 2012

COLDIRETTI FROSINONE RILANCIA LA VERTENZA LATTE

“Proponiamo un incontro a tutti i Presidenti delle cooperative operanti nel settore del latte in provincia di Frosinone per condividere un percorso comune di organizzazione e rilancio del settore lattiero caseario” – dichiara Vinicio Savone, Presidente della Coldiretti ciociara. Lo scorso anno, dopo la pressante azione sindacale di Coldiretti, la Centrale del Latte di Roma aveva riconosciuto un prezzo di 42 centesimi al litro, ma poi, a maggio, aveva unilateralmente comunicato una riduzione di 2,5 centesimi. “È opportuno ribadire che gli allevatori stanno lavorando in perdita - continua Savone - in quanto il prezzo riconosciuto non copre neanche i costi di produzione, che continuano a salire soprattutto per gli aumenti vergognosi dei prezzi del gasolio e dei mangimi”. “La Coldiretti aveva reagito duramente a questo ribasso di prezzo - dichiara il direttore De Cesare – sia con una manifestazione di protesta al Consiglio Regionale del Lazio, sia promuovendo un incontro col Sindaco di Roma Alemanno, in quanto, così come deciso dal Consiglio di Stato, Parmalat dovrà cedere la propria quota azionaria di controllo della Centrale al Comune di Roma”. A ottobre, poi, era stata richiesta all’Assessore Regionale Di Paolantonio la convocazione del tavolo tecnico, ma l’incontro è stato disertato dalla parte industriale. “In provincia di Frosinone la situazione è ancora più critica – continua De Cesare - perché la maggior parte del latte viene conferita a caseifici locali che riconoscono prezzi ancora minori”. “Vogliamo che le cooperative svolgano appieno il proprio ruolo, procurando vantaggi ai propri soci, e pertanto riteniamo importante un’azione comune a tutela degli allevatori ciociari. Insieme dovremmo esercitare tutte le pressioni possibili sui caseifici locali per ottenere un sensibile incremento di prezzo, almeno 48 centesimi al litro. Coldiretti Frosinone, che ha già iniziato una serie di assemblee territoriali con gli allevatori, chiede l’allineamento del prezzo provinciale a quello regionale e annuncia azioni forti a difesa del comparto, con presìdi davanti ai caseifici e senza escludere manifestazioni locali e regionali”, conclude De Cesare.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi