CINIPIDE
21 giugno 2011

CINIPIDE

Emergenza castagno: il Ministero convoca per il 24 giugno il tavolo della filiera

Il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali ha convocato il Tavolo di Filiera della Frutta a Guscio - sezione Castagne - per  il prossimo 24 giugno 2011 alle ore 10.30 presso la Sala Cavour del Mipaaf. Coldiretti sarà presente al tavolo e contemporaneamente una folta delegazione di produttori presidierà l’area antistante il ministero per ribadire le difficoltà in cui versa il settore gravemente colpito dal Cinipide Galligeno. “Anche da Viterbo -  afferma Gabriel Battistelli, direttore della Coldiretti provinciale – partiranno un centinaio di produttori per riaffermare la necessità di valutare e concordare le azioni prioritarie e strategiche a livello nazionale e locale. Ricordando l’importanza che nel tempo il castagno ha rappresentato per il sostentamento (a volte quasi unico) dei nuclei familiari, con il suo apporto di castagne, di farina, di legname e l’importanza che ancor oggi si conferma per varie attività economiche ad esso legate, si rende indispensabile una politica che sappia salvaguardare il reddito dei produttori e con essi l’economia locale di interi territori della nostra provincia, basata quasi esclusivamente sulla castanicoltura. Quello che sembrava essere una situazione localizzata a pochi focolai lungo la penisola, è diventato rapidamente un problema generalizzato a tutto il territorio nazionale e la generale diffusione non fa intravedere, ad oggi, una soluzione immediata. È pertanto indispensabile – conclude Battistelli – individuare e finanziare  le linee di ricerca necessarie a sviluppare e completare il quadro scientifico per la lotta al cinipide del castagno per i prossimi anni, nonché tutte le azioni di supporto, per le quali si sta cercando di reperire ulteriori fondi”. La battaglia al Cinipide in provincia di Viterbo è iniziata da tempo e dopo tante parole finalmente si sono registrati alcuni fatti concreti quali il Centro di allevamento del Torymus, l’insetto antagonista del Cinipide Galligeno del castagno, allestito nell’azienda sperimentale di Caprarola dell’Arsial e inaugurato qualche settimana fa dall’Assessore Regionale all’Agricoltura, Angela Birindelli, e dal presidente delle Commissione Regionale Agricoltura Francesco Battistoni che hanno voluto sottolineare in quell’occasione l’importanza dell’iniziativa e il lancio sul territorio di diverse centinaia di coppie dell’insetto antagonista con la speranza che possano rapidamente moltiplicarsi e svolgere a pieno l’azione con tenitrice del Cinipide. L’insetto antagonista è forse l’unica arma, in questo momento, in grado di sconfiggere il cinipide del castagno e solo con una attenta gestione del territorio si potranno, nel tempo, avere i risultati sperati e garantire la redditività delle tante imprese interessate. Le adesioni per partecipare al sit-in possono essere date presso tutti gli uffici della Coldiretti.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi